2005 2005 2005 Hot Wheels TREASURE HUNT 1967 CAMARO SHORT INTERNATIONAL CARD VHTF RARE sc afdcc5

2005 2005 2005 Hot Wheels TREASURE HUNT 1967 CAMARO SHORT INTERNATIONAL CARD VHTF RARE sc afdcc52005 2005 2005 Hot Wheels TREASURE HUNT 1967 CAMARO SHORT INTERNATIONAL CARD VHTF RARE sc afdcc52005 2005 2005 Hot Wheels TREASURE HUNT 1967 CAMARO SHORT INTERNATIONAL CARD VHTF RARE sc afdcc52005 2005 2005 Hot Wheels TREASURE HUNT 1967 CAMARO SHORT INTERNATIONAL CARD VHTF RARE sc afdcc52005 2005 2005 Hot Wheels TREASURE HUNT 1967 CAMARO SHORT INTERNATIONAL CARD VHTF RARE sc afdcc52005 2005 2005 Hot Wheels TREASURE HUNT 1967 CAMARO SHORT INTERNATIONAL CARD VHTF RARE sc afdcc5
+ Tel./Fax 0932 751273 - Aziendale 345 2284337
L’incontro che cura

1/43 Vitesse Mitsubishi Lancer Evo. V 1998 giallo diecast,

Un libro consustanziale – ha detto Antonio Sichera, docente di letteratura italiana nell’Università di Catania, presentando il libro di fra Gaetano La Speme “L’incontro che cura. Gesù, noi, gli ultimi”, delle edizioni Il Pozzo di

‘La chiave d’oro. Una fiaba per bambini e per adulti’. Il video integrale

Fast & Furious Doms 1970 Dodge Charger Artisan 1:18 Diecast Car,

2005 2005 2005 Hot Wheels TREASURE HUNT 1967 CAMARO SHORT INTERNATIONAL CARD VHTF RARE sc afdcc5

Academy Space 1999 Eagle Transporter Model Kit EM1688,Porsche 914 Heuliez Murene 1970 arancia 1:43 AUTO CULT 06012ABC BRIANZA KIT BRK43252 SBARRO TORNADO SB.1 -F.550 GENEVE MOTOR SHOW 2005,DINKY TOYS No. 596 arroseuse balayeuse L.M.V./Street sweep Machine OVP,1999 Hot Wheels 13th Annual HW Collector's Convention '46 Ford Convertible,DODGE Charger III USA 1968 ROSSO METALLIZZATO 1/43 autocult Avenue 43 60012,Alfreedom VOLKSWAGEN VW Karmann Ghia giallo anni 60 car 1:24 scala 1/24 vintage,1971 Plymouth Satellite Sebring Plus Sherwood verde Metallic Limited 1002 pcs,Mercedes Benz G-Class G650 Maybach Close Roof 2017 GLM MODELS 1:43 GLM207604Kyosho 1/64 Nissan GT-R&Amp Nissan GT-R NISMO Minicar Collection BOX JAPAN,Bugatti TIPO 57c Corsica Roadster, RHD, 1:43, MinichampsGT Spirit 1/18 Mercedes AMG S65 Convertible blu Resin Car Model GT1532011 HOT WHEELS SDCC FRANKEN BERRY SAN DIEGO COMIC CON EXCLUSIVE DAIRY DELIVERY,VW t2a Westfalia-Pianale con pensile e Fendt dieselroß Schuco 1:43,CORGI 55801-GUINNESS Kenworth T925 con scatola semi rimorchio N0.194 0F 3200 RARO,Skoda Nuovo Fabia car model in scale 1:18 giallo,DODGE Charger 1969 Super Bee John Petrie DRAG RACE muscle car v8 ERTL AMT 1:18,1983 Ford Escort XR3i Saloon Caspian blu 1:18 Sun Star 4982R,1/50 DM Caterpillar CAT 345B SERIE II Material Handler Modello Diecast 85080Spark 1/43 Scale Model Car S1241 - 1971 Lotus Elan S4 Hexagon Est - gialloCararama confezione commerciale di 36 x BMW SERIE 3 Touring Notarzt 861 Hongwell,1/18 Land Rover Range Rover SUV WELLY GTAUTOS Diecast SUV CAR MODEL TOYS biancaTrax TRR39B 1969 Holden HG Ute – Kashmir bianca,Tomica All Japan GT Championship six set,BBURAGO 12014 – Riproduzione Jeep Wrangler Auto modello in scala 1:18, modello casuale.1/50 NZG SCANIA cn113 citybus Bianco/Verde 293-3Trumpeter 01022 - Set per modellino di lanciarazzi Patriot MIM-104 e r8s PORSCHE 356a CARRERA GT - SUN STAR 1/18,Rolls Royce Phantom Ii Continental Hooper Tourer 1934 MATRIX 1:43 MX51705-121 Mi,Car Model Beijing Jeep BJ80 1:18 verde + SMALL GIFT,

“C’era una volta” … La fiaba resta un momento alto della vita, che fa ritrovare attorno a simboli e figure da cui apprendere sapienza per la vita. “La chiave d’oro”, per come è collocata nelle varie edizioni delle raccolte di fiabe

dei fratelli Grimm, vuole dare il senso che hanno le fiabe. Una fiaba con cui si è aperto il corso di formazione per insegnanti promosso insieme dall’Istituto comprensivo “Santa Marta-Ciaceri” e dalla Fondazione di comunità Val di Noto e collocato nell’ambiente bello della Casa don Puglisi, partecipato da 70 insegnanti (ma anche questa volta con altre richieste e nella prima sera con tante altre presenze). Una fiaba, “La chiave d’oro”, che racconta la vita, che deve misurarsi con tanto freddo come accade al protagonista che deve uscire a cercare legna perché c’è freddo e fuori c’è la neve. Una necessità, ha commentato Antonio Sichera (docente di lettere nell’Università di Catania), come le necessità che tutti conosciamo nella vita. Ma dentro questa necessità di apre uno spazio di libertà: il ragazzo decide, in modo un poco illogico, di non tornare a casa e accendere un fuoco. Per questo scava e arriva alla terra, arriva a ciò che sta sotto, a ciò che è essenziale. E trova un piccolo scrigno: l’essenziale è invisibile agli occhi, l’essenziale è nell’ordine della piccolezza, l’essenziale ci fa ritrovare piccoli. Ed ecco che pensa – meglio “crede” – che, laddove c’è uno scrigno, ci sarà un tesoro e cerca la chiave. La trova: una piccola chiave d’oro. Gira “felicemente” e … la fiaba ci lascia con lo stupore di quello che sarà dentro ma che resta non detto. Perché l’importante è aver creduto e aver trovato la propria chiave, l’importante è ritrovare la fede in un tempo di tanta rassegnazione e la propria via in un tempo di tanto appiattimento. “E così, con i bambini, impariamo a ricominciare: loro sono i nostri maestri!” – ha concluso Sichera dopo aver fatto vibrare rigo dopo rigo, partendo dal testo tedesco, la fiaba. Ma come sostenere la crescita dei nostri bambini?

“Spegnendo la tv e raccontando le fiabe” – ha detto Marcella Fragapane, esperta in linguaggi artistici e narrativi, da 12 anni presente a Modica in tanti momenti formativi e nel pensare alle feste della città come momenti di crescita. Ha parlato con il cuore, e molti si sono commossi: “Dobbiamo rallentare, dobbiamo chinarsi ai piedi dei nostri bambini, dobbiamo con loro immedesimarci nelle fiabe e dobbiamo con le fiabe farli crescere nutrendo il cuore, donando l’essenziale e non semplici beni materiali che non danno felicità. Dobbiamo con loro e per loro “esserci”, “occhi negli occhi”. Perché, ancora, le fiabe? Perché tutti i dolori della vita sono più sopportabili se inseriti in una storia, diversamente la vita diventa una sequenza intollerabile di eventi”. E ancora: “Vogliamo adultizzare il bambino mentre noi restiamo infantili, e invece dobbiamo essere adulti e lasciare che il bambino sia se stesso, ci doni la sua meraviglia”. E qui si è inserito, con la sua grande sapienza e autenticità, padre Giovanni Salonia. Che ha focalizzato il suo intervento su quella che è la domanda fondamentale della vita: “Chi siamo noi?”. Sottolineando quanto sia importante l’interrogativo, come siamo ognuno di noi anzitutto una “domanda”. Perdere la domanda significa perdere la creatività. E cosa vuol dire educare? Aprire strade. E aiutare a comprendere, come tra obbedienza del passato e autonomia moderna, la chiave di volta della vita diventa la relazione. Che nella fiaba diventa la ricerca del fuoco, la ricerca del calore, la ricerca delle relazioni. Che diventano possibile se aiutiamo ogni bambino a collocarsi nel mondo dicendo “Io posso”. Che nella fiaba diventa anche capacità di connessione e impegna tutti (compare un noi nel “dobbiamo attendere” finale) all’attesa, a vivere l’esperienza come un viaggio e il viaggio della vita come un cammino pieno di esperienze. E è stata per tutti arricchente l’esperienza di un corso di formazione che, come ha detto fin dall’inizio il dirigente, diventa bello perché nasce dal territorio e raccorda scuola e territorio. “Un corso in cui la prima competenza che si impara è la sapienza e serietà della vita, ritrovandosi nel racconto comunità unita (mentre le sintesi dividono”) – ha ancora detto Salonia, e riscoprendo – ha sottolineato Sichera – “la scuola come spazio di mediazione che ci evita di tutto ridurre a paure che spingono ad affidarsi ad un capo”. Da qui la percezione che, insieme al senso di famiglia e alla comune tensione educativa, momenti come questi rigenerano dal basso la città e il senso vero della politica come ricerca del bene comune, partendo dai piccoli

Ferrari 599 GTB FIORANO Bleu 1/18 Elite 100 % Neuf,

Continuano a luglio nella Casa don Puglisi i giovedì vissuti come il momento festivo della Casa. Il mese di è aperto giovedì 7 con la visita della Comunità delle Beatitudini che si trova al santuario
Giovanni Caccamo incontra la casa don Puglisi!

CORGI Major Toys MOBILGAS BENZINA CISTERNA 1110 nella scatola originale,

Don Milani: la parola che fa uguali

1:18 2014 BMW M235i rosso GT SPIRIT 039,

A cinquant’anni dalla morte viene spontaneo ricordare don Milani, e sentirlo vivo! Ancora oggi i nostri giovani lo leggono e rimangono toccati. Ed è bello che, nel dare nome a dei segni concreti di rinnovamento pastorale, per i percorsi che mettono insieme famiglie-parrocchie e scuole per

contrastare l’insuccesso scolastico è venuto di pensare all’Ottavo sacramento che per don Milani è la scuola che eleva, dà parola e dignità.

La brace e la cenere

Schuco modello di auto nuove piantagioni di caffè rimorchiatori 1:32 450896900,

In questo libro si dà voce ad una storia comune, entro cui si colloca anche la Casa don Puglisi: la storia del Concilio Vaticano II recepito nella Chiesa di Noto – per il forte impulso anzitutto di Mons. Salvatore Nicolosi, padre conciliare – e riportato alla vita quotidiana, con una particolare attenzione ai poveri e ai giovani.

Nel nome di Don Pino Puglisi (1997-2017)

POLISTIL POLITOYS - ROVER - 3500 - CODE: S728 - BRAND NEW ORIGINAL CONDITION,

Dal 21 marzo 1997 la Casa di accoglienza, sorta a Modica nel 1990, è intitolata a don Pino Puglisi. La scelta venne fatta insieme al vescovo Mons. Salvatore Nicolosi, che disse: «Intitoliamo questa Casa del Seminario, che era chiusa ed è stata riaperta e ristrutturata per ospitare donne e bambini in particolari momenti della vita, a don Puglisi: perché così i seminaristi avranno il rimando ad

un modello di prete che ha saputo vivere il suo ministero incarnandosi nella storia e mettendosi dalla parte dei più deboli per fedeltà al Vangelo e tutti avranno un modello di vita cristiana autentica».